Piziarte Arte Contemporanea

GAVINO GANAU

"Living Space"

PiziArte galleria d'arte contemporanea Teramo










Gavino Ganau "Endless land"
acrilico su tela
cm 40 X 50 2003











Gavino Ganau "Everyday life 02"
acrilico su tela
cm 40 X 50 2006











Gavino Ganau "Almost Heaven"
acrilico su tela
cm 140 X 100 2005









Nella nuova figurazione italiana c'è una linea dura e aggressiva che ha scelto un segno scattante e violento, colori portati all'eccesso, soggetti che sfidano gli spettatori. C'è un fronte armato, ovviamente di tela e pennello, che ha optato per lo scontro frontale contro il gusto imperante, per il cortocircuito contro l'idea tranquillizzante di dipinto e avverso i soggetti piacevoli e accattivanti. E' una hot line che - prese le mosse dal ciclo sulla sedia elettrica di Andy Warhol, dalle armi in bianco e nero di Robert Longo, dalle pornostar tutte sospiri e gridolini di Richard Phillips - introduce nel nostro paese una pittura che scuota, che rompa gli schemi, che s'ispiri agli stili più sovversivi del fumetto, del cinema e del videogame per poi shakerarli in un'unica figura shock . Per tramutarli in un risultato d'alto impatto ambientale (ovvero capace di rivoluzionare la rilassatezza e la sicurezza del luogo che lo ospita, sia esso una galleria o la dimora di un collezionista)… Dai quadri di Ganau emergono panorami lividi, orizzonti desolati e inquietanti, figure minacciose, splendide topo model armate e pericolosissime, che non ammettono repliche e non accettano compromessi. Non sembra possibile convivere con loro, sopportarli ed essere sopportato; bisogna piuttosto affrontarli a viso aperto, per quanto queste belle bad girl, questi luoghi aperti e terribili incutano più di una paura. L'artista sardo prende spunto dal cinema d'azione per trasformare radicalmente il tutto e dare vita ad atmosfere noir, a quelle situazioni estreme e gelide alla Melville e alla Howard Hawks. Sui Quadri campeggiano attrici e scene palesemente fittizie, icone sexy e quinte cinematografiche, ma l'aria che si respira è quella della mala marsigliese, del pessimismo senza speranza alla Marlowe, degli scontri epici e miserabili da bar di periferia, da furfanterie disperate da quattro soldi. Nelle opere di Ganau perfina la bellissima Angeline Jolie e la mitica e inarrivabile Lara Croft ( mitica per il videogioco, non per la trasposizione sullo schermo) sono lontane, si dicono 'contro'. Seppur molti si siano identificati in loro, seppur qualcune le abbia desiderate, nei pezzi diventano un simbolo di aggressività, tanto affascinanti quanto altere, compromettenti, fatali…

Maurizio Sciaccaluga, catalogo Galleria AndreA arte contemporanea









Gavino Ganau "Living Space # 2"
acrilico su tela
cm 100 X 100 2006









Gavino Ganau: in bilico tra la tradizione di una pratica pittorica meticolosa e il capillare racconto di una metropoli cattiva ma ricca di infinite possibilità.
La sua pittura, in bianco e nero, ricca di elementi, nasce dalle collisioni, dall'incontro tra inquietudine, malinconia e poesia con le immagini delle riviste patinate, dei film di culto e delle star musicali.
Ma la sua priorità consiste nell'elaborare le tele come se fossero progetti, di far gravitare attorno ad
essi l'ipotesi di un perenne nomadismo mediale che esplora le profondità dell'anima….Si tratta di opere in cui ogni singolo dettaglio rimanda all'immenso repertorio musicale cinematografico e letterario che ha accompagnato la generazione di chi oggi è intorno ai trent'anni. Una sorta di galleria dei generi in movimento, ambientazione perfetta per sintesi autobiografiche, dove la pittura procede
per impercettibili spostamenti e l'ipnosi della musica techno diventa un tappeto sonoro insieme etereo ed avvolgente. Ma soprattutto capace di mescolare sentimenti personali e immagini stereotipate, arrivando a scavalcare barriere geografiche talvolta ingombranti….il metodo di lavoro di Gavino Ganau arriva ai margini dell'orchestrazione, come se la contraddizione tra i fermenti delle tribù contemporanee e la sua vita personale si incontrassero su un unico piano narrativo.
Sembra quasi che, nelle sue opere, i ritmi metropolitani siano un pretesto, un tramite per raccontare un'evoluzione interiore scandita dai mass media, in fuga dal territorio in cui nascono per raggiungere mete indefinite.










Gavino Ganau "Living Space"
acrilico su tela
cm30 X 90 2006











Gavino Ganau "Rolling Eyes"
acrilico su legno
cm 80 X 20 2006











Gavino Ganau "Special case"
acrilico su tela
cm50 X 200 2004










INFORMAZIONI O ACQUISTI




LA MOSTRA DI GAVINO GANAU CONTINUA NELLA SECONDA SALA




[Home Piziarte][Chi siamo][Mostre precedenti][Prossime mostre][Nuova scena][Spazio gallerie][Dicono di noi]
[Galleria PiziArte][Programma PiziArte][Eventi PiziArte][Info esposizioni][Info acquisti][Links
]
[PiziartePlus] [Sweet Home]





[Adalberto Abbate][Sabrina Acciari][Stefano Accorsi][Patrizia Alemanno] [Angelo Alessandrini][Salvatore Alessi][Elio Alfano][Gianni Allegra][Barbara Antonelli][Francesco Arena]
[Dario Arcidiacono][Michele Attianese][Lidia Bachis][Daniela Balsamo][Valentina Bardazzi][Angelo Barile]
[Barile2 Noblesse][Matteo Basilè][Alessandro Bazan][Angelo Bellobono][Giorgia Beltrami][Marco Bernardi][Luca Bertasso][Giuseppe Biguzzi][Uccio Biondi][Bologna Show][Marco Bolognesi][Giacomo Bonciolini][Boderline][Pino Boresta][Sarah Bowyer 1][Sarah Bowyer 2][Andrea Buglisi][Carlo Buzzi][Loredana Cacucciolo][Giovanni Calce][Erica Campanella][Mirco Campioni][Carlo Cane][Daniele Carnovale][Casaluce-Geiger 1][Casaluce-Geiger 2][Sergio Cascavilla][Massimo Catalani][Anna Maria Centola]
[Andrea Chiesi][Antonella Cinelli][Cinelli 2-Rosacarne][Franco Cioni 1][Cioni 2-comedentro][Clandestino][Matteo Clementi][Matteo Clementi2][come tu mi vuoi][Paolo Consorti][Corazon][Enrico Corte][Gianluca Costantini][GianniCuomo][DanielaDalmasso][AntonioDeChiara][FrancescoDeGrandi1][FrancescoDeGrandi2][M.Cristina Della Berta][Oronzo De Stradis][Claudio Di Carlo][Michele Dieli][Pino D'ignazio][Francesco Di Lernia][Andrea Di Marco][Danilo Di Nenno]
[Fulvio Di Piazza][Gianluca Doretto][Luca Drago][Vania Elettra Tam][Marco Esposito-Ocram][Paolo Fabiani][Stefania Fabrizi][Marco Filaferro][Raffaele Fiorella][Paolo Fiorentino][GiovanniFioretto][Fotografia Contemp.][Foto- Grafia][Ezequiel Furgiuele]
[Elisa Gallenca][Gavino Ganau][Fabio Giorgianni][Daniele Giuliani][Nicolas Guardiola][In movimento][Joe Vega][Sasa Kolic][Paul Kroker][Ruggiero Lacerenza][Alfonso Leto][Lucia Leuci2][Savina Lombardo][Mario Loprete][Stefano Loria][Maldita][Sandro Marasco][Andrea Kiv Marrapodi][Andrea Martinucci][Piero Massimi][Luca Matti][Franco Melasecca][Marco Miceli][Cosimo Mignozzi][Milano Flashart][Milano FLashart2][Stefania Mileto][Fabiana Minieri][Fabio Moro]
[Fabio Moro 2][Andrea Neri][nessun contatto][Andrea Nurcis][Obsesion][Gino Sabatini Odoardi][Olvidarte][Salvo Palazzolo][Maria Pecchioli][Daniele Perilli][Arianna Piazza][Annalisa Pirovano][Gianluca Pisciaroli][Natale Platania][Marco Prestia][Marco Puccini][Carmelo Pugliatti][Sam Punzina 1] [Punzina 2- Sogni] [RiparteNapoli][RIparteGenova][RiparteRoma02][RiparteRoma03][RiparteRoma04][[RiparteRoma05][Cristina Ricci][Max Rohr][Nicola Rotiroti][Marco Rubiero][Mario Salina][Massimo Salvoni][Samoamax][Stefano Santoro][Roberto Saporito][Alba Savoi][Paolo Schmidlin][Eric Serafini][Francesco Sereni][SeTelefonando][Lorenzo Sole][Davide Sottanelli][Ruggiero Spadaro][Gisella Spinella][Graziano Spinosi][Pietro Spirito][Stelle][Straordinaria Follia][Summertime][Superficiie][SweetDecember][Rita Tagliaferri][Maurizio Taioli][Gabriele Talarico][Gianni Tarli][Gianni Tarli 2][TempusFugit][Vincenzo Todaro][Marianna Uutinen][Marco Vacchetti][Elisabetta Vattolo][Marco Verrelli][Enza Viceconte][Angela Viola][Wuangguang][Elke Wart][LiYueling][ZhaoHaoyi][Sergio Zavattieri][Fernando Zucchi]