Piziarte Arte Contemporanea

DANIELA BALSAMO

a cura di Manuela e Patrizia Cucinella




PiziArte galleria d'arte contemporanea Teramo

Daniela Balsamo
"Autoritratto" 2008
120x90 cm
Carta personale, diari, lettere, pigmenti, colla vinilica su tavola











Daniela Balsamo
"Srn" 2008
140x150 cm
Carta personale, diari, lettere, pigmenti, colla vinilica su tavola











Daniela Balsamo
"Crstn" 2008
150x100 cm
Carta personale, diari, lettere, pigmenti, colla vinilica su tavola










Non è tutta carta quel che si vede

Un mondo di carta, ma poi non tanto. Daniela Balsamo parla dei frammenti di carta che compongono le sue opere come fossero parti attive di un dialogo. Non frammenti di carta qualsiasi, ma pagine di diario, di libri appartenuti o legati ai soggetti ritratti, che tutti insieme, ognuno con una gradazione diversa di colore, formano una figura seduta, una che parla o una che ascolta. Le sue opere risentono dei suoi soggiorni a Firenze, dove studia al Polomoda, e dell'aria di New York, dove frequenta il Fashion Institute of Technology; molto del suo modo di comunicare e del suo personale linguaggio, filtrato attraverso la carta, è derivato dal mondo del teatro dove ha collaborato con registi come Peter Greenaway e Bob Wilson.
Sarà stata la carta dei fondali mischiata alle luci sfavillanti del mondo della moda, dove ha lavorato come fashion stylist e illustratrice, o forse la causalità di toccare e manipolare la carta, ma di certo le sue opere sono il frutto di un intelligente pensiero, misto a colore e forza: "i miei ritratti, dice l'autrice, si compongono di frammenti scritti del vissuto (fogli di diario, lettere, appunti sparsi, sogni). Frammenti della vita di ciascuno che manipolo, dipingo, e trasformo in carne e sangue. Io racconto le persone attraverso qualcosa che appartiene loro intimamente".
La materia delle opere non muta la sua natura, assolve una volta di più la sua funzione: accogliere una storia che diviene segno figurativo di un volto, di un occhio che ha visto o di una mano che ha scritto o sfogliato quei libri o quei fogli, che adesso si fanno sfondo, giacca, pantalone, braccio, ciglio o sopraciglio. Tutto sembra essere alla portata della carta, uno strumento così conosciuto e comune che mostra di essere uno strumento multiuso a supporto del quotidiano e dello straordinario. Un mezzo in grado di accogliere pensieri provenienti da istanti differenti e restituire unità.
La carta, invenzione preziosa che viene da lontano, raccolta, colorata, strappata, si adagia sul disegno preparatorio, per raccontare i gesti del mattino, i momenti di pausa e i segni della seduzione. Ed anche la scienza, accolta in tanti libri e tante lingue, trova, in queste opere, ulteriore spazio di presenza. Daniela Balsamo la raffigura come un nastro rosso che con il suo percorso irregolare, metafora della ricerca, attraversa da una parte all'altra lo spazio temporale che si è fatto tela di libri e formule matematiche abbozzate o definite su fogli per appunti.

Di Andrea Lombardo
"tratto da www.ArsLife.com"

Collage di ritratti, ma non solo.

Infatti a prendere vita nelle composizioni di Daniela Balsamo sono anche degli oggetti-soggetti come sedie, scarpe, nastri: simboli che lasciano spazio alla libera interpretazione e che vengono così investiti da emozioni soggettive. Stralci di diari, pensieri scritti e lettere private delle persone raffigurate vengono dunque affidate alla manualità dell’artista che poi amalgama il tutto su una tela facendo comunque rimanere visibili le parole, che si trasformano così in volti, abiti e oggetti. Non colpi di pennello quindi, ma parole e disegni, per creare un filo conduttore tra la visione e l’anima della persona ritratta che in questo modo può parlare con lo spettatore, prendendo vita attraverso le parole che sono il punto di partenza di ogni sua opera.

«La ricerca artistica che ho sempre portato avanti in modo molto personale è legata alla carta, mio supporto ideale che da anni ormai mi accompagna- dice l’artista-. Ho iniziato a manipolarla per creare delle decorazioni poi ho sentito il desiderio di dare un senso a questa: è così che iniziato a chiedere pagine dei diari personali ed appunti privati. Diventando sguardo e corpo dei personaggi ritratti ora la carta ha una valenza quasi magica per me».

Tratto da Spazio all’Arte: i collage di Daniela Balsamo
di IRENE LEONARDI



Daniela Balsamo
Appunti di un taccuino strappato

di Francesco M. Scorsone

Parole per parlare, per scrivere, per sussurrare frasi d’amore, per fare comizi; scritte a macchina o a mano, parole al “vento”, parole che esprimono promesse, parole mai mantenute, bestemmie, parole di cordoglio, parole di orgoglio, discorsi persi e così via fino all’intero scibile possibile delle parole.

Parole: s.f. pl.; (dal latino parabola) insieme organico di suoni o di segni grafici con cui l’uomo riesce, parlando o scrivendo a comunicare dei contenuti mentali. Ecco era questo l’anello mancante per capire il messaggio cifrato di Daniela Balsamo. “Comunicare contenuti mentali” perché niente è affidato alla casualità nella realizzazione del suo speciale patchwork. I tasselli, le “pezze”, in questo caso le carte, usate per le sue composizioni sono componimenti: versi, frasi, lettere, tratti da quaderni infantili o dalla propria giovanile antologia, raramente troviamo pezzi di quotidianità e se mai ci sono, sono stati volutamente mimetizzati.

Questo modo di comunicare emozioni, sentimenti, conoscenza, passando attraverso i propri autoritratti o ritratti di amici, giovani come lei, ne fa un’artista dalle coloriture sensibili e certamente non scontate, perché al di là di ogni possibile rappresentazione - la più accattivante che possiamo trovare in mostra - ciò che conta sono i contenuti, le parole scelte, i versi, i brani e in ogni caso ciò che ha o non ha ritenuto opportuno evidenziare.

L’artista, pur ripercorrendo la strada del papiers collés, la cui diffusione si deve al cosiddetto “cubismo sintetico” e dai cui massimi esponenti, Picasso e Braque (ai quali aggiungerei lo spagnolo Juan Gris) non solo non sembra apparire soggiogata anzi, al contrario, usa il senso del papiers collés arricchendolo con quello che le è proprio, la pittura, che sapientemente accompagna “modellando” la carta.

Daniela Balsamo nei suoi ultimi lavori ha scelto l’uomo le cui “sagome” mute parlano attraverso ciò che l’artista ha ritenuto più opportuno fargli “dire”. Scopriamo un vocabolario infinito di parole mai dette ma che sono presenti in Gnfr sulla sedia rossa assorto com’è a riflettere sul valore, sull’essenza della vita o in Moto circolare uniforme rosso alla cui giacca è applicato uno strano interrogativo: Then someone falls in love and someone ... . Perché è vero, quando qualcuno si innamora non è detto che la persona di cui si innamora ricambi il suo amore. Ma questa è solo una ipotesi di lettura di questo messaggio, è ovvio che le interpretazioni possono essere tantissime come certamente è nell’intenzione dell’artista.










Daniela Balsamo
"Annuncio" 2009
200x100 cm
Carta personale, diari, lettere, pigmenti, colla vinilica su tavola











Daniela Balsamo
"Oggetti rossi" (trittico) 2009
230x130cm
Carta narrante, pigmenti, colla vinilica su tavola











Daniela Balsamo
"Oggetti rossi" (dettaglio) 2009
50x65 cm
Carta sul tema della seduzione, pigmenti, colla vinilica su tavola











Daniela Balsamo
"Fobia e pacificazione" 2008
140x200cm
Carta personale, diari, lettere, pigmenti, colla vinilica su tavola











Daniela Balsamo
"Gnfr sulla sedia rossa" 2009
180x120cm
Carta personale, diari, lettere, pigmenti, colla vinilica su tavola











Daniela Balsamo
"Balsamolaroid (Mugghia)" 2009
29x21cm
Acquarello su carta di riso, colla vinilica, foglio personale




INFORMAZIONI E ACQUISTII




LA MOSTRA DI DANIELA BALSAMO CONTINUA NELLA SECONDA SALA





[Home Piziarte][Chi siamo][Mostre precedenti][Prossime mostre][Nuova scena][Spazio gallerie][Dicono di noi]
[Galleria PiziArte][Programma PiziArte][Eventi PiziArte][Info esposizioni][Info acquisti][Links
]
[PiziartePlus] [Sweet Home]




[Adalberto Abbate][Sabrina Acciari][Stefano Accorsi][Patrizia Alemanno] [Angelo Alessandrini][Salvatore Alessi][Elio Alfano][Gianni Allegra][Barbara Antonelli][Francesco Arena]
[Dario Arcidiacono][Michele Attianese][Lidia Bachis][Daniela Balsamo][Valentina Bardazzi][Angelo Barile]
[Barile2 Noblesse][Matteo Basilè][Alessandro Bazan][Angelo Bellobono][Giorgia Beltrami][Marco Bernardi][Luca Bertasso][Giuseppe Biguzzi][Uccio Biondi][Bologna Show][Marco Bolognesi][Giacomo Bonciolini][Boderline][Pino Boresta][Sarah Bowyer 1][Sarah Bowyer 2][Andrea Buglisi][Carlo Buzzi][Loredana Cacucciolo][Giovanni Calce][Erica Campanella][Mirco Campioni][Carlo Cane][Daniele Carnovale][Casaluce-Geiger 1][Casaluce-Geiger 2][Sergio Cascavilla][Massimo Catalani][Anna Maria Centola]
[Andrea Chiesi][Antonella Cinelli][Cinelli 2-Rosacarne][Franco Cioni 1][Cioni 2-comedentro][Clandestino][Matteo Clementi][Matteo Clementi2][come tu mi vuoi][Paolo Consorti][Corazon][Enrico Corte][Gianluca Costantini][GianniCuomo][DanielaDalmasso][AntonioDeChiara][FrancescoDeGrandi1][FrancescoDeGrandi2][M.Cristina Della Berta][Oronzo De Stradis][Claudio Di Carlo][Michele Dieli][Pino D'ignazio][Francesco Di Lernia][Andrea Di Marco][Danilo Di Nenno]
[Fulvio Di Piazza][Gianluca Doretto][Luca Drago][Vania Elettra Tam][Marco Esposito-Ocram][Paolo Fabiani][Stefania Fabrizi][Marco Filaferro][Raffaele Fiorella][Paolo Fiorentino][GiovanniFioretto][Fotografia Contemp.][Foto- Grafia][Ezequiel Furgiuele]
[Elisa Gallenca][Gavino Ganau][Fabio Giorgianni][Daniele Giuliani][Nicolas Guardiola][In movimento][Joe Vega][Sasa Kolic][Paul Kroker][Ruggiero Lacerenza][Alfonso Leto][Lucia Leuci2][Savina Lombardo][Mario Loprete][Stefano Loria][Maldita][Sandro Marasco][Andrea Kiv Marrapodi][Piero Massimi][Luca Matti][Franco Melasecca][Marco Miceli][Cosimo Mignozzi][Milano Flashart][Milano FLashart2][Stefania Mileto][Fabiana Minieri][Fabio Moro]
[Fabio Moro 2][Andrea Neri][nessun contatto][Andrea Nurcis][Obsesion][Gino Sabatini Odoardi][Olvidarte][Salvo Palazzolo][Maria Pecchioli][Daniele Perilli][Arianna Piazza][Annalisa Pirovano][Gianluca Pisciaroli][Natale Platania][Marco Prestia][Marco Puccini][Carmelo Pugliatti][Sam Punzina 1] [Punzina 2- Sogni] [RiparteNapoli][RIparteGenova][RiparteRoma02][RiparteRoma03][RiparteRoma04][[RiparteRoma05][Cristina Ricci][Max Rohr][Nicola Rotiroti][Marco Rubiero][Mario Salina][Massimo Salvoni][Samoamax][Stefano Santoro][Roberto Saporito][Alba Savoi][Paolo Schmidlin][Eric Serafini][Francesco Sereni][SeTelefonando][Lorenzo Sole][Davide Sottanelli][Ruggiero Spadaro][Gisella Spinella][Graziano Spinosi][Pietro Spirito][Stelle][Straordinaria Follia][Summertime][Superficiie][SweetDecember][Rita Tagliaferri][Maurizio Taioli][Gabriele Talarico][Gianni Tarli][Gianni Tarli 2][TempusFugit][Vincenzo Todaro][Marianna Uutinen][Marco Vacchetti][Elisabetta Vattolo][Marco Verrelli][Enza Viceconte][Angela Viola][Wuangguang][Elke Wart][LiYueling][ZhaoHaoyi][Sergio Zavattieri][Fernando Zucchi]