Piziarte Arte Contemporanea

MICHELE ATTIANESE

"UNREAL"

testi di Paola Vitolo

PiziArte galleria d'arte contemporanea Teramo



Michele Attianese "Another chance"
dittico, olio su carta cm. 100 x 35











Michele Attianese "Crowd"
dittico, olio su carta cm. 100 x 35











Michele Attianese "Home"
dittico, olio su carta cm. 100 x 35













Unreal è un titolo volutamente provocatorio per questa mostra. Spinge a cogliere, al di là dell'intento apparentemente "realistico" dei lavori, la necessità di porsi di fronte ad essi in atteggiamento problematico, individuare canali di associazioni molteplici e libere, che, passando in ogni caso per l'analogia o il contrasto, accostano situazioni e problemi, aspirazioni ideali e realtà, opposti valori morali. Reale ed irreale diventano concetti relativi alla nostra vita, alla consapevolezza individuale dei disagi della nostra società e degli scenari mondiali: il silenzio e il degrado delle periferie, la distruzione della guerra e la ricerca della pace mondiale, la violenza sociale ed urbana, le lotte per i diritti ed il lavoro. Pertanto irreale diventa ciò che percepiamo attraverso la barriera protettiva dello schermo o dei giornali, irreale è però al tempo stesso proprio ciò che senza di essi non conosceremmo, e che quindi, paradossalmente per noi non esisterebbe.
Ai fini dell'individuazione di diversi livelli di lettura la scelta del "dittico" si rivela ricca di implicazioni, nella misura in cui suggerisce allo spettatore di integrare contenuto e contesto associandoli nella solitudine, nella disperazione e nell'anonimato, o interpretandoli positivamente come in contrasto. L'accostamento di un aereo militare, con un volto che invade l'intera la tela può essere quello tra una sorda macchina di guerra ed il viso del suo conducente, arrogante nella sua fierezza, le cui vittime sono ragazzini senza volto, come quelli degli squallidi suburbi e delle zone di guerra di tutto il mondo. Oppure, al contrario, tra la cieca volontà di distruzione e la ferma determinazione di un attivista di pace. Un gruppo di ragazzini o una bambina che giocano accanto a caseggiati in rovina è una violenta denuncia, o un messaggio di speranza: il rumore dei giochi che riempie il silenzio dell'abbandono e della povertà. Una lite cittadina accanto ad un camioncino delle Nazioni Unite suggerisce un auspicio di ottimismo, o all'opposto l'impotenza di fronte a quelle tensioni che oltre ai grandi scenari internazionali invadono anche il nostro quotidiano. La repressione poliziesca di una manifestazione operaia può essere vista come la premessa in positivo o in negativo di un capannone in cui sono raccolte le macchine del lavoro. Una sala di conferenze vuota ed un bambino felice con il suo umile gioco fanno pensare all'incapacità dell'occidente di sconfiggere la miseria del Terzo Mondo, oppure alla forza con cui un sorriso sa disarmare, più di qualsiasi azione politica e diplomatica.
Al tempo stesso le immagini così separate, da un lato persone ritratte negli opposti poli dell'innocenza e della violenza, dall'altro posti silenziosi e privi di ogni presenza umana, perseguono una ricerca formale di bilanciamento e di equilibrio tra persone e cose, presenza ed assenza, luoghi e voci, solitudine e rumore. A questa generale tensione verso una dimensione di "classicità" e poesia contribuisce anche la scelta del bianco e nero. Colore della realtà e del documento storico per eccellenza, esso risponde in questo caso non solo alla volontà di esprimere crudezza ed oggettività, ma contribuisce sotto un opposto punto di vista a sublimare la realtà ed in alcuni casi a conferire ad essa una dimensione di sospensione ed atemporalità. Michele Attianese sviluppa così una ricerca già avviata attraverso una vasta galleria di ritratti, in cui la monocromia è associata alla scelta della forma quadrata "perfetta" della tela. Colpisce, anzi, proprio il passaggio da un'assoluta preminenza della figura umana ed in particolare degli sguardi, che ha caratterizzato la produzione immediatamente precedente del pittore, a contesti paesaggistici o in cui l'uomo, pur presente, interagisce con un ambiente o con altri uomini, ed in cui la dimensione espressiva è affidata non ai volti, spesso neppure visibili, ma alle forme e alle variazioni tonali dei grigi. La scelta di presentare un ritratto assieme ai dittici sottolinea pertanto una linea di continuità nella ricerca, lo sviluppo di premesse via via fondate, la capacità di creare, pur nella varietà delle soluzioni, dei temi e della gamma sentimentale che i dipinti esprimono o suggeriscono, e al di là di comuni elementi esteriori, una superiore unità spirituale.
Anche per questi lavori, l'autore ha lavorato a partire da immagini trovate in rete o scattate da lui, che tuttavia reinterpreta in una chiave pittorica che aderisce alle cose con un'evidenza ora liquida ora epidermica, nella pennellata compatta o sfaldata, proponendo, come in una ricerca in corso, una significativa varietà di sperimentazioni.

Paola Vitolo












Michele Attianese "Piano A"
dittico, olio su carta cm. 100 x 35












Michele Attianese "Teddy"
dittico, olio su carta cm. 100 x 35










Michele Attianese "Versus"
dittico, olio su carta cm. 100 x 35











Michele Attianese "Ti ricordi di me"
olio su tela cm. 100 x 100












Michele Attianese, Castellammare di Stabia , 1976.

Dopo i corsi di Scuola Libera del Nudo e di
Tecniche dell'Incisione presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli, si laurea nel 2009 in
Architettura, significativa è l’esperienza dei “laboratorio di quartiere” di Riccardo Dalisi nel Rione
Sanità, uno storico quartiere di Napoli caratterizzato da una forte anima popolare ricca storia e
tradizione. Tiene la prima personale dal titolo " Derma " nel 2002, anno in cui tra l'altro è
segnalato al premio Novara. Nel 2010 è presente a disegni diversi, presso il MAT - Museo
dell'alto Tavoliere, Sansevero. L'anno seguente è nella rassegna " Aperto '11" ospitata dalla galleria F?s Show Room di Minori con la personale “Mémoire de sucre" . Segue la personale “Di Passaggio” presso la galleria Studio Legale di Napoli. Significativa è la collaborazione con l’associazione umanitaria Emergency con cui realizza un progetto di pittura e illustrazione introducendo nella propria ricerca personale temi solidamente legati al mondo umanitario e
all’accoglienza al diverso. Partecipa alla collettiva “InterRail” ospitata dal Centro Art’s Events di
Benevento e alla rassegna sulla giovane arte contemporanea “Green Dreams” a Salerno presso
il Tempio di Pomona. Nel frattempo è invitato a dare veste al progetto musicale di Enzo Avitabile
“Black Tarantella”, realizzando un disco con una forte impronta pittorica e con una estetica
sperimentale. Viene poi invitato alla mostra Collettiva “Rivelazioni del Corpo” a cura di Franco
Cipriano presso la galleria Spazio Zero11 di Torre Annunziata. Recente è la doppia personale
“Intersezioni” in cui la pittura di Attianese è messa a confronto con le linee essenziali e asciutte
delle sculture di Ugo Cordasco esaltandosi in un confronto emozionante e dinamico.


MOSTRE COLLETTIVE
2001 ”TERRE SCOSSE”, Associazione “Il Cerriglio”, NAPOLI.
2003 SELEZIONE “PREMIO NOVARA GIOVANE ARTE”, Sala del Broletto, NOVARA.
2003 ”LEGGER-MENTE”, Complesso Industriale Cantalupo, ALESSANDRIA.
2003 SELEZIONE PREMIO ARTE MONDADORI”, Palazzo della Permanente, MILANO.
2004 ”VIAGGIO NELLA PSICHE”, Spazio Darmon, NAPOLI.
2004 SELEZIONE PREMIO ARTE MONDADORI”, palazzo della Permanente, MILANO.
2004 ”PROSPETTIVE IPERREALISTE”, Galleria Comunale,GAETA .
2009 ”TRACCE”, collettiva con Attianese, Cipriano, Crescenzi, Pretolani, Vollaro, Comune di
STELLA CILENTO.
2010 ”SCRIPTORIUM”, collettiva sul libro d’artista a cura di Marco Alfano,
MERCATO S.SEVERINO (SA).
2010 ”INSIDE & OUTSIDE_GEOGRAFICHE VISIONI”, collettiva a cura di Marcella Ferro e Pasquale
Ruocco, SCAFATI.
2011 ”ARTVERONA 2011”, galleria Studio Legale.
2012 ”DI-SEGNI DI-VERSI”, Museo dell’Alto Tavoliere, MAT. FOGGIA.
2012 ”ITALIA151 italiani contemporaneiI”,a cura di Marco Alfano e Boris Brollo, Museo Provinciale di
SALERNO.
2012 “InterRail” - Un viaggio nell'immagine - a cura di Tommaso De Maria CENTRO ART'S EVENTS
2013 “Rivelazioni del Corpo” - Controversie figurali della pittura a cura di Franco Cipriano , Spazio
Zero11 / Liceo Artistico G. de Chirico, TORRE ANNUNZIATA.
2015 “Nei meandri della bellezza - Galleria del Carbone, centro storico FERRARA
2015 “ Artlante Vesuviano” Opificio industriale Tekla , SARNO (SA).

MOSTRE PERSONALI

2002 “ DERMA”, gruppo Zero, Angri.
2005 “ UNREAL”, galleria PiziArte , Teramo.
2008 “ NATALE CON IL CUORE”, Associazione Emergency, Milano.
2010 “ IN SOSPENSIONE”, a cura di Arturo Martone, Napoli.
2011 “ MÈMOIRE DE SUCRE”, a cura di Marcella Ferro e Pasquale Ruocco, Galleria FËS, Minori.
2012 “ DI PASSAGGIO”, a cura di Antonelllo Tolve, Galleria Studio Legale, Napoli.
2012 " IMMAGINARE LA CITTÀ", a cura di Marcella Ferro e Pasquale Ruocco, libreria Einaudi,
Salerno.
2014 “ INTERSEZIONI” – a cura di Pasquale Ruocco , Pagea Arte Contemporanea, Angri(SA).




INFORMAZIONI O ACQUISTI


[Home Piziarte][Chi siamo][Mostre precedenti][Prossime mostre][Nuova scena][Spazio gallerie][Dicono di noi]
[Galleria PiziArte][Programma PiziArte][Eventi PiziArte][Info esposizioni][Info acquisti][Links
]
[PiziartePlus] [Sweet Home]


]

[Adalberto Abbate][Sabrina Acciari][Stefano Accorsi][Patrizia Alemanno] [Angelo Alessandrini][Salvatore Alessi][Elio Alfano][Gianni Allegra][Barbara Antonelli][Francesco Arena]
[Dario Arcidiacono][Michele Attianese][Lidia Bachis][Daniela Balsamo][Valentina Bardazzi][Angelo Barile]
[Barile2 Noblesse][Matteo Basilè][Alessandro Bazan][Angelo Bellobono][Giorgia Beltrami][Marco Bernardi][Luca Bertasso][Giuseppe Biguzzi][Uccio Biondi][Bologna Show][Marco Bolognesi][Boderline][Pino Boresta][Sarah Bowyer 1][Sarah Bowyer 2][Andrea Buglisi][Carlo Buzzi][Loredana Cacucciolo][Giovanni Calce][Erica Campanella][Mirco Campioni][Carlo Cane][Daniele Carnovale][Casaluce-Geiger 1][Casaluce-Geiger 2][Sergio Cascavilla][Massimo Catalani][Anna Maria Centola]
[Andrea Chiesi][Antonella Cinelli][Cinelli 2-Rosacarne][Franco Cioni 1][Cioni 2-comedentro][Clandestino][Matteo Clementi][Matteo Clementi2][come tu mi vuoi][Paolo Consorti][Corazon][Enrico Corte][Gianluca Costantini][GianniCuomo][DanielaDalmasso][AntonioDeChiara][FrancescoDeGrandi1][FrancescoDeGrandi2][M.Cristina Della Berta][Oronzo De Stradis][Claudio Di Carlo][Michele Dieli][Pino D'ignazio][Francesco Di Lernia][Andrea Di Marco][Danilo Di Nenno]
[Fulvio Di Piazza][Gianluca Doretto][Luca Drago][Vania Elettra Tam][Marco Esposito-Ocram][Paolo Fabiani][Stefania Fabrizi][Marco Filaferro][Raffaele Fiorella][Paolo Fiorentino][GiovanniFioretto][Fotografia Contemp.][Foto- Grafia][Ezequiel Furgiuele]
[Elisa Gallenca][Gavino Ganau][Fabio Giorgianni][Daniele Giuliani][Nicolas Guardiola][In movimento][Joe Vega][Sasa Kolic][Paul Kroker][Ruggiero Lacerenza][Alfonso Leto][Savina Lombardo][Mario Loprete][Stefano Loria][Maldita][Sandro Marasco][Andrea Kiv Marrapodi][Andrea Martinucci][Piero Massimi][Luca Matti][Franco Melasecca][Marco Miceli][Cosimo Mignozzi][Milano Flashart][Milano FLashart2][Stefania Mileto][Fabiana Minieri][Fabio Moro]
[Fabio Moro 2][Andrea Neri][nessun contatto][Andrea Nurcis][Obsesion][Gino Sabatini Odoardi][Olvidarte][Salvo Palazzolo][Maria Pecchioli][Daniele Perilli][Arianna Piazza][Annalisa Pirovano][Gianluca Pisciaroli][Natale Platania][Marco Prestia][Marco Puccini][Carmelo Pugliatti][Sam Punzina 1] [Punzina 2- Sogni] [RiparteNapoli][RIparteGenova][RiparteRoma02][RiparteRoma03][RiparteRoma04][[RiparteRoma05][Cristiana Ricci][Max Rohr][Nicola Rotiroti][Marco Rubiero][Mario Salina][Massimo Salvoni][Stefano Santoro][Roberto Saporito][Alba Savoi][Paolo Schmidlin][Eric Serafini][Francesco Sereni][SeTelefonando][Lorenzo Sole][Davide Sottanelli][Ruggiero Spadaro][Gisella Spinella][Graziano Spinosi][Pietro Spirito][Mauro Staccioli][Stelle][Straordinaria Follia][Summertime][Superficiie][SweetDecember][Rita Tagliaferri][Maurizio Taioli][Gabriele Talarico][Gianni Tarli][Gianni Tarli 2][TempusFugit][Vincenzo Todaro][Marianna Uutinen][Marco Vacchetti][Elisabetta Vattolo][Marco Verrelli][Enza Viceconte][Angela Viola][Wuangguang][Elke Wart][LiYueling][ZhaoHaoyi][Fernando Zucchi]